Author: Giovanni Agnoloni
E-mail: giovanniagnoloni@gmail.com
Year of publication: 2015
Source: Show
Pages: 17-33
DOI Address: https://doi.org/10.15804/IW.2015.06.01
PDF: iw/06/iw601.pdf

CONNECTIVISM: FROM THE PREMISES TO THE BEYOND

This article offers an outline of Connectivism (Connettivismo), one of the most recent Italian literary movements. It began in 2004 as a particular expression of Italian literature at the beginning of the 21st century, in a historical context characterised by the relevant influence of the Internet on literary texts and by the flourishing of intense debate on several literary blogs. In the initial part of the article, the history of Connectivism is illustrated, with specific reference to its main publications and its Manifesto. The core themes of Connectivism are the interplay between science, technology and humanistic culture; the interaction between human beings and IT components; the new challenges of ecology; the dimension of the Depth, mainly according to Jungian psychology; and the theme examined here: the concept of the Beyond. The Beyond has a twofold meaning, referring to the limit and purpose of human knowledge—in relation to the boundaries of the exploration of the universe—and to the dimension of the intuitive comprehension of the spiritual roots of Being. Towards this end, passages by Connectivist authors, critics who studied the movement and classical authors who inspired the Connectivist poetics (such as Stanisław Lem and Giovanni Papini) are compared here.

Scopo di questo articolo è delineare i tratti essenziali del Connettivismo, uno dei più recenti movimenti letterari italiani, fondato nel 2004 e particolare espressione della letteratura italiana dell’inizio del XXI secolo, in un contesto storico caratterizzato dall’importante influsso di internet sui testi letterari e dalla fioritura di un intenso dibattito su numerosi blog specialistici. Nella parte iniziale dell’articolo viene illustrata la storia del Connettivismo, con riferimento alle sue principali pubblicazioni e al suo Manifesto. I temi centrali del movimento sono l’interazione tra scienza, tecnologia e cultura umanistica, il rapporto di reciproca integrazione tra esseri umani e componenti tecnologiche, le nuove sfide dell’ecologia, la dimensione del Profondo, soprattutto nell’ottica della psicologia junghiana, e quello che è l’oggetto specifico di questo articolo: il concetto dell’Oltre, nella sua duplice accezione di limite e fine della conoscenza umana - in relazione ai confini dell’esplorazione dell’universo -, e di dimensione di comprensione intuitiva delle radici spirituali dell’essere. A questo scopo, vengono confrontati tra loro passi di autori connettivisti, di critici che hanno studiato il movimento e di autori classici che ne hanno ispirato la poetica (come Stanisław Lem e Giovanni Papini).

REFERENCES:

  • Agnoloni, G. (2012a). Sentieri di notte. Giulianova Lido (te): Galaad edizioni.
  • Agnoloni, G. (2012b, Novembre 23).“Olonomico” di Sandro Battisti. Un romanzo connettivista. [Web log post] tratto da: http://lapoesiaelospirito.wordpress.com/tag/sandro-battisti
  • Agnoloni, G. (2013, Marzo 5). Edmund Burke: Sublime e Ombra. Intervista a Giuseppe Panella [post, portale di informazione on line]. tratto da: http://www.postpopuli.it/21063-edmund-burke-sublime-e-ombraintervista-a-giuseppe-panella
  • Agnoloni, G. (2014a). Partita di anime. Giulianova Lido (te): Galaad edizioni.
  • Agnoloni, G. (2014b). La casa degli anonimi. Giulianova Lido (te): Galaad edizioni.
  • Agnoloni, G. (2014c, Febbraio 15). Giovanni De Matteo e il suo “Terminal Shock” [post, portale di informazione on line]. tratto da: http://www.postpopuli.it/34945-giovanni-de-matteo-e-il-suo-terminal-shock
  • Agnoloni, G. (a cura di). (2011, luglio 10). I connettivisti, l’avanguardia italiana. [Web log post] tratto da: http://poesia.blog.rainews.it/2011/07/10/i-connettivisti-lavanguardia-italiana
  • Barfield, O. (1973). Poetic Diction: A Study in Meaning (III ed.). Middletwon (Ct): Wesleyan University Press.
  • Baroncinj, L.k. (a cura di). (2008). Frammenti di una rosa quantica. torriglia (Ge): kipple Officina Libraria.
  • Battisti, S. (2007, ottobre 15) Introduzione al Connettivismo: fantascienza e avanguardia. Lucidamente, anno II, n. 8 eXtRA, supplemento al n. 22. tratto da: http://www.lucidamente.com/1375-introduzione-alconnettivismofantascienza-e-avanguardia
  • Battisti, S. (2009). Avanguardie Futuro Oscuro. Stienta (RO): edizioni Diversa sintonia.
  • Battisti, S. (2010). Avanguardie Futuro Oscuro. torriglia (Ge): kipple Officina Libraria.
  • Battisti, S. (2012). Olonomico. Montegrotto terme (PD): Ciesse edizioni.Braden, G. (2007). Matrix Divina. Un ponte tra tempo, spazio, miracoli e credenze. Diegaro di Cesena (FC): Macro edizioni.
  • Calvino, I. (1992). Romanzi e racconti (vol. II, a cura di M. Barenghi e B. Falcetto). Milano: Mondadori.
  • De Matteo, G. (2007). Sezione π² (collana Urania). Milano: Mondadori.
  • De Matteo, G. (2012, Ottobre 30). La guida galattica per non-connettivisti. [Web log post] tratto da: http://www.fantascienza.com/blog/stranoattrattore/2012/10/30/la-guida-galattica-per-non-connettivisti-0
  • De Matteo, G. (2013a). Terminal Shock: 2184 - Labirinti alieni. Milanoroma: Mezzotints Books.
  • De Matteo, G. (2013b). Codice morto. torriglia (Ge): kipple Officina Libraria.
  • De Matteo, G. (2014). Corpi spenti (collana Urania). Milano: Mondadori.
  • De Matteo, G., Proietti, S. (2011, Marzo 2). La fantascienza: specchio deformante della realtà. tratto da: http://www.next-station.org/fe-mag-d.php?_i=8
  • De Matteo, G., zolin, M. (a cura di). (2007). Supernova Express (collana FantaNet). torino: Ferrara edizioni.
  • eFFe (2013). I book blog. Editoria e lavoro culturale. [ebrary Reader version]. tratto da: http://www.amazon.it/book-blog-editoria-lavoro-culturale-ebook/dp/B00C31OX5C
  • Flieger, V. (2007). Schegge di luce - Logos e linguaggio nel mondo di Tolkien (trad. dall’inglese G. Bencistà e M. R. Benvenuto). Genova-Milano: Marietti 1820.
  • Gazzola, M. (2009). Rave di morte. Milano: Mursia.
  • Il Manifesto del Connettivismo (2004). tratto da: http://www.next-station.org/nxt-ex-1.shtml
  • Kremo, L.B. (2012). Trans-Human Express. torriglia (Ge): kipple Officina Libraria.
  • Lem, S. (2013). Solaris (trad. dal polacco Vera Verdiani). Palermo: Sellerio.
  • Mazzarella, A. (2008). La grande rete della scrittura - La letteratura dopo la rivoluzione digitale. torino: Bollati Boringhieri.
  • Milani, M., teodorani, A. (a cura di). (2005). Noir no War. roma: Giulio Perrone editore.
  • Ming, W. (2009). New Italian Epic. Letteratura, sguardo obliquo, ritorno al futuro. Torino: einaudi.
  • Panella, G. (2005). Il Sublime e la prosa. Nove proposte di analisi letteraria. Firenze: clinamen.
  • Panella, G. (2012). Storia del Sublime. Dallo Pseudo-Longino alle poetiche della modernità. Firenze: clinamen.
  • Panella, G. (2013). Prove di Sublime e altri esperimenti. Letteratura e cinema in prospettiva estetica. Firenze: clinamen.
  • Papini, G. (2013). Cento pagine di poesia (a cura di Raoul Bruni). Macerata: Quodlibet.
  • Saiber, A. (2011). Flying Saucers Would Never Land in Lucca: the Fiction of Italian Science Fiction. California Italian Studies, 2 (1), 1-47.
  • SIC, (2013). Scrittura Industriale Collettiva. In territorio nemico. roma: Minimum Fax.
  • SIC (2015). Scrittura Industriale Collettiva. tratto da: http://www.scritturacollettiva.org/documentazione/metodo-sic
  • Tonelli, A. (2009). Le paternità letterarie del Connettivismo: T.S. Eliot e la “terra desolata”, NeXT, n. 12, 72-89.
  • Tonelli, A. (2014). Oltremuro. torriglia (Ge): kipple Officina Libraria.
  • Tonelli, A. (a cura di). (2010). Concetti spaziali, Oltre - Silloge connettivista.
  • Torriglia (Ge): kipple Officina Libraria.
  • Van Vogt, A.e. (1979). Crociera nell’infinito (trad. dall’inglese Segio Sué, collana Urania Classici). Milano: Mondadori.
  • Verso, F. (2009a). Antidoti umani. Stienta (Rovigo): edizioni Diversa Sintonia.
  • Verso, F. (2009b). e-Doll (collana Urania). Milano: Mondadori.
  • Verso, F. (2011). Antidoti umani. torriglia (Ge): kipple Officina Libraria.
  • Verso, F. (2012). e-Doll. torriglia (Ge): kipple Officina Libraria.
  • Verso, F. (2014). Antidoti umani. Monza: delevya.
  • Verso, F. (2013). 2Livido. Milano: delos Books.

Wiadomość do:

 

 

© 2017 Adam Marszałek Publishing House. All rights reserved.

Projekt i wykonanie Pollyart