Author: Daniele Puccinelli
E-mail: daniele.puccinelli@supsi.ch
Institution: Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana
Author: Silvia Demartini
E-mail: silvia.demartini@supsi.ch
Institution: Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana
Author: Luca Cignetti
E-mail: luca.cignetti@supsi.ch
Institution: Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana
Year of publication: 2018
Source: Show
Pages: 35-50
DOI Address: https://doi.org/10.15804/IW.2018.09.02
PDF: iw/09_1/iw9102.pdf

Writing as a Professional Resource in SOUTHERN Switzerland: Quantitative and Qualitative Aspects of Bachelor’s Theses at the University of Applied Scie nces and Arts of Sout her n Switzerland

This paper describes the highlights of Project SCRiPSIt (Writing as a Professional Resource in Southern Switzerland), led by the Department of Teaching and Learning of the University of Applied Sciences and Arts of Southern Switzerland (SUPSI). Located in the largest Italianspeaking population centre outside of Italy, SUPSI is a higher-learning institution with a strong emphasis on professional development. Project SCRiPSIt investigates a relatively large corpus of SUPSI bachelor’s theses by bringing together a heterogeneous research team featuring a combination of qualitative and quantitative research expertise in linguistics as well as in automated text processing. After a description of the key project objectives, we present an overview of the current state of the corpus and of the text-processing pipeline, along with some preliminary results.

In questo contributo viene introdotto il progetto Scrivere Come Risorsa Professionale nella Svizzera italiana (SCRiPSIt), promosso dal Dipartimento formazione e apprendimento (DFA) della Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI). Il progetto si propone di identificare le difficoltà e gli errori più ricorrenti nella scrittura delle tesi di laurea in lingua italiana degli studenti di tre dipartimenti della SUPSI (Dipartimento Formazione e Apprendimento, Dipartimento Tecnologie Innovative, Dipartimento Economia Aziendale, Sanità e Sociale) e di una scuola affiliata (Accademia Teatro Dimitri), con l’obiettivo di migliorarne la qualità linguistica e formale. Dopo una descrizione degli obiettivi e dello stato attuale di realizzazione del corpus, ci si sofferma sull’illustrazione dei software impiegati per l’analisi automatica, sui primi esiti dell’analisi relativa al lessico e sulle potenzialità dell’impiego della pipeline Tint. I risultati del progetto consentiranno di attivare corsi specifici dedicati alla scrittura delle tesi di laurea e più in generale alla scrittura di tipo funzionale e professionale, con applicazione potenzialmente estesa a tutti i dipartimenti della SUPSI e alle scuole affiliate.

BIBLIOGRAFIA:

  • Berruto, G. (1993). Le varietà del repertorio. In Sobrero (1993), 3–36.
  • Berruto, G. (1995). Fondamenti di sociolinguistica. Roma–Bari: Laterza.
  • Berruto, G. (2006). Sociolinguistica dell’italiano contemporaneo. Roma: Carocci.
  • Brusco, S., Lucisano, P. & Sposetti, P. (2014), Le scritture degli studenti laureati: una analisi delle prove di accesso alla Laurea Magistrale in Pedagogia e Scienze dell’Educazione e della Formazione della “Sapienza”. Roma: Aracne.
  • Cignetti, L. & Fornara, S. (2014). Il piacere di scrivere. Guida all’italiano del terzo millennio. Roma: Carocci.
  • Demartini, S. (2016). Un repertorio delle difficoltà lessicali ricorrenti. In L. Cignetti, S. Demartini & S. Fornara (ed.), Come TIscrivo? La scrittura a scuola tra teoria e didattica (pp. 161–201). Roma: Aracne.
  • Demartini, S. & Ferrari P.L. (in press). La virgola splice nei testi di studenti universitari: un problema solo in apparenza superficiale. In A. Ferrari, L. Letizia, F. Pecorari & R. Stojmenova Weber (ed.), Punteggiatura, sintassi, testualità nella varietà dei testi contemporanei. Atti del Convegno internazionale (Basilea, 17–19 gennaio 2018), Firenze: Cesati.
  • De Mauro, T. (1980). Guida all’uso delle parole. Roma: Editori Riuniti.
  • De Mauro, T. (2000). Grande Dizionario Italiano dell’Uso (ed. in CD-ROM). Torino: UTET.
  • De Mauro, T. (2005) La fabbrica delle parole. Il lessico e problemi di lessicologia. Bologna: il Mulino.
  • Ferreri, S. (2005). L’alfabetizzazione lessicale. Studi di linguistica educativa. Roma: Aracne.
  • Lavinio, C. (2004). Comunicazione e linguaggi disciplinari. Per un’educazione linguistica trasversale. Roma: Carocci.
  • Lucisano, P. & Piemontese, M.E. (1988). GULPEASE: una formula per la predizione della difficoltà dei testi in lingua italiana. Scuola e città, 3(31), 110–124.
  • Manning, C., Surdeanu, M., Bauer, J., Finkel, J. Berthard, S. & McClosky, D. (2014). The stanford corenlp natural language processing toolkit. In K. Bontcheva & Z. Jingbo (eds.), Proceedings of 52nd Annual Meeting of the Association for Computational Linguistics: System Demonstrations (pp. 55–60). Baltimore, Maryland: Association for Computational Linguistics.
  • Palmero Aprosio, A. & Moretti, G. (2016). Italy goes to Stanford: a collection of CoreNLP modules for Italian. ArXiv e-prints [arXiv:1609.06204v2].
  • Serianni, L. (2010). L’ora di italiano. Scuola e materie umanistiche. Roma–Bari: Laterza.
  • Sobrero, A.A. (A cura di) (1993). Introduzione all’italiano contemporaneo, vol. 2. Roma–Bari: Laterza.
  • Sobrero A.A. (2009). L’incremento della competenza lessicale, con particolare riferimento ai linguaggi scientifici, Italiano LinguaDue, vol. 1, 211–225.
  • Sposetti, P. (2017a). Le scritture professionali in educazione. Teorie, modelli, pratiche. Roma: Edizioni Nuova Cultura.
  • Sposetti, P. (2017b). Quante e quali scritture professionali in educazione. Italiano LinguaDue 1/2, 261–271.
  • Telmon, T. (1993). Varietà regionali. In Sobrero (1993), 93–149.

Wiadomość do:

 

 

© 2017 Adam Marszałek Publishing House. All rights reserved.

Projekt i wykonanie Pollyart